13 thoughts on “ANNA FELICIA RINALDI

  1. Cara nonna..la tua perdita lascia un vuoto in ognuno di noi..sarebbe stato così in qualsiasi momento della vita..e come potrebbe non esserlo; ma ora, più che mai, la lontananza e l’impossibilità di vederti per l’ultima volta e di stringerci tutti insieme ci fa sentire più tristi, più soli.
    Da figlia posso provare ad immaginare cosa voglia dire x papà e zia Dina Non essere li al tuo fianco ..gia’ perché saremmo stati tutti li a piangerti a consolarci l’un l’altro ma anche a ricordare le cose belle..come abbiamo fatto per il nonno..e invece questa situazione ci costringe a vivere questa perdita da lontano ognuno a casa propria….da mamma ora capisco quanto hai sofferto per la lontananza da papà e zia dina..avresti voluto averli e averci tutti vicini figli nipoti..tutti insieme..Ma volevi anche stare a casa tua dove hai cresciuto i tuoi figli e dove c’era la tua vita.
    Ora però voglio ricordare le ultime cose che mi hai detto proprio qualche giorno fa durante il pranzo di Pasqua ..quando mi raccontavi dei pranzi che facevamo tutti insieme, di quanto si mangiava e si rideva…e alla domanda “che cosa mangi oggi nonna?” Tu hai semplicemente detto “e nonna il brodetto..”.
    Voglio ricordare le cose belle che mi hai detto quando sono diventata mamma e i consigli che mi davi quando provavo a replicare le tue ricette e ti penso così con “le mani in pasta fino all’ultimo” o con un gomitolo di lana e i tuoi ferri in mano..con il sorriso e tante cose da raccontare.
    Riposa in pace cara nonna
    Marta e famiglia

  2. Nel momento più triste e doloroso per la perdita della mia cara mamma , avevo incaricato mia sorella Dina di scrivere lei qualcosa che potesse accumunare il pensiero dei figli. Oggi leggo con tristezza ma anche con gioia quanti hanno lasciato un dolce pensiero per Felicetta e allora ho preso coraggio e voglio esprimere un grazie a tutti coloro che hanno apprezzato il suo modo di essere. Sei stata prodiga di saggezza nei momenti in cui ognuno di noi ne aveva bisogno e come tutte le mamme ci hai voluto bene nonostante le distanze ci dividevano . Da sempre dicevi “Torino è troppo lontana” era il tuo modo per manifestare la solitudine tua e di papà di avere due figli lontani. Un pensiero speciale a mio fratello Americo che fino all’ultimo ha dato conforto e assistenza alla mamma e che adesso si ritrova solo e non potrà più parlarle e “portare la spesa quotidiana”. Grazie mamma e lo dico a nome di mia moglie e dei tuoi nipoti che ti porteranno sempre nei loro cuori.

  3. Nessuno di noi avrebbe mai immaginato che questo giorno sarebbe arrivato così all’improvviso e in un momento così drammatico… Eri una bella persona… Ricordo l ultima volta che ci siamo visti… Eravamo venuti a sorpresa a trovarti io e mio fratello.. Eri contenta di vederci e mi hai stretta forte a te perché era da tanto tempo che non ci vedevamo… Un abbraccio cara Felicetta….. Per sempre nei nostri cuori.. Amelia Dino Antonio e Luigi….

  4. Dedicato a voi che siete i suoi figli,:ENZO ANERICO E DINA… QUANDO C’È AFFETTO E STIMA LE DISTANZE CHILOMETRICHE DIVENTANO VIRTUALI E CON TANTO AFFETTO VI PORGIAMO IL NOSTRO PIÙ CALOROSO ABBRACCIO AFFINCHÉ VOI E LA VOSTRA CARA MAMMA POSSIATE SENTIRLO….. UN ABBRACCIO SPECIALE VA ANCHE A VOI NICO TINA E INCORONATA CHE COME I SUOI FIGLI SIETE ENTRATI NEL SUO CUORE….. CON AFFETTO GINO MILENA DINO AMELIA E NONNA MARIA….

  5. Una Mamma che capiva quando avevamo un brutto momento(“i figh mut’ i capisc á mamma) questo dicevi quando finalmente ti confidavamo il nostro problema. Per me e Enzo era un po’ più semplice farlo visto che i nostri incontri quotidiani erano solo telefonici ma lo percepivi e cercavi di capire, volevamo solo proteggerti da altre preoccupazioni. Per Amerigo un po’ meno,lui era anche senza parole un libro aperto per te e tu sapevi sempre come prenderlo. Sicuramente in questo triste momento il non poterci nemmeno ritrovare e abbracciare è tanto tanto difficile da affrontare per poter andare avanti ma Tu ora che ci puoi guardare da lassù guidaci e dacci sempre il tuo conforto con tutto l’amore che ci hai dato quando eri in Vita
    Enzo Amerigo Dina

  6. Ci lasci oggi, lasci un vuoto enorme nelle nostre vite che sicuramente non riusciremo a colmare. Eri una donna, una nonna, testarda, ingegnosa e con un gran cuore. Ci siamo sentite solo qualche giorno fa e nonostante la solitudine e tutti i tuoi malanni, ti eri rimboccata le maniche ancora una volta e ti eri messa a pulire e cucinare perché era Pasqua e il brodetto non poteva mancare. Ti avevo promesso qualche mese fa che sarei venuta a trovarti in estate insieme a Marco, per fargli conoscere una parte importante della mia vita, tu. Purtroppo non ce l’abbiamo fatta. So che avresti voluto andartene in un modo diverso, so che ci avresti voluti lì con te ma così non è stato. Come però tu sai, ti vogliamo e ti voglio un bene infinito. Sei e sarai con noi, nelle nostre menti e nei nostri cuori per sempre. Valeria

  7. Ciao mamma, se solo avessi immaginato che ieri sera sarebbe stata l’ultima volta che ti avrei sentito ti avrei detto “Ti voglio bene” e ancora “Grazie per tutto il bene che mi hai voluto e per la vita che mi hai donato”. La solitudine ti rendeva fragile e impotente ma poi ti bastava stare un po’ in compagnia per ridarti voglia di fare mille cose forse troppe per la tua salute sempre un po’ troppo cagionevole…ne hai passati tanti di momenti difficili, l’ultimo intervento giusto un anno fa!!! Ne sei sempre uscita rafforzata e grata a Chi ti teneva con ostinazione, secondo te, ancora lì a trascinare quella che consideravi un’esistenza faticosa, troppo triste a volte, perché vissuta in solitudine…ora cara mamma non sei più Sola!!! Ti sei ricongiunta finalmente con tutti i tuoi affetti, quelli che spesso ti facevano compagnia nei tuoi sogni, e che tu tanto hai amato in vita!!!. Sei venuta al mondo durante la guerra al suono delle sirene sei andata via da sola durante una pandemia. Che tu possa finalmente riposare in Pace e nella Grazia di Dio

  8. Torino-Apricena mai più di ora sembrano essere così lontane.
    Ci sarebbero troppe cose da dire che un commento qui credo non basti e forse non ti renderebbe nemmeno giustizia.
    Ma io voglio ricordarti così, seduta sul balcone di casa in una di quelle calde serate estive in cui col nonno ci raccontavi una delle tue storie e aneddoti e dove il solo problema era dover scegliere quale gusto di gelato (o ghiacciolo per noi più piccoli) mangiare.

    Torino-Apricena mai più di ora sembrano essere così vicine nel mio cuore e nella mia mente.

    Daniela
    (“La nipote di Torino che studia ingegneria” com’eri solita dire alle persone)

  9. Abbiamo condiviso tantissimi bei momenti…. Non eri solo la suocera di mio fratello ma una cara amica di famiglia…. Scampagnate e cenette ci hanno accompato per tantissimi anni ed oggi che non ci sei più sento l’eco della tua voce che avvolge i ricordi di quei momenti insieme….. Per mia madre poi eri un altra sorella…. Le vostre lunghe chiacchierate…. Le mancheranno tantissimo… Sono rammaricata all idea che non hai potuto avere vicino i la tua famiglia e ituoi amici in quest ultimo giorno sulla terra ma il tuo ricordo sarà sempre nei nostri cuori…. Con affetto Milena Gino Federica Alessia Ilenia insieme a nonna Maria

    1. Grazie Milena per il bel ricordo che ci hai espresso riguardo a nostra madre
      Vi voleva bene e vi stimava tutti in particolar modo tua madre che sentiva spesso e che considerava come la sorella che non ha mai avuto.

  10. Ti conoscevo da piccolo eri la cugina di mia madre, ho un bel ricordo di te,ricordo anche il tuo papà con molta affetto, sapere della tua dipartita e non poterti da l’ultimo saluto mi dispiace tanto, adesso sarai insieme a tua cugina Graziella a festeggiare in paradiso, le mie più sentite condoglianze ai tuoi figli ai tuoi nipoti,un abbraccio a tutti

  11. Oltre che prenderci cura delle esequie di comare Felicetta, il rapporto di stima e di affetto che lega da anni le nostre famiglie va ben oltre, per questo vogliamo far sentire la nostra vicinanza al vostro lutto oltretutto anche nelle circostanze di questo difficile periodo che attanaglia tutti.
    Mi faccio portavoce di un abbraccio particolare da parte di mia mamma Ida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *